Primo bilancio positivo per i Coworking Cafè, già pronti per una seconda fase

54

Prosegue a ritmo serrato l’attività del Coworking Sassuolo di Gualdo Tadino nell’ambito del progetto Well Tree, realizzato con il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia, attraverso i cosiddetti ‘Coworking Cafè’ che hanno preso il via lo scorso 12 febbraio con l’obiettivo di ricercare risorse ed esperienze innovative, da condividere con i giovani coworker e con tutto il territorio.

Dopo l’esperienza con ‘Cult’, venerdì 19 febbraio è stato il turno del ‘caffè’ con Elisa Pietrelli, una degli artisti di Officine Fratti, che ha trasmesso grande energia e voglia di fare attraverso l’esperienza del suo progetto. Officine è il posto che ogni artista vorrebbe avere nel suo comune. Un ambiente dinamico e coinvolgente, nel quale poter dare sfogo alla propria fantasia.  Il 26 febbraio c’è stato spazio per Paolo Capacciola del Coworking Perugina 46 di Gubbio, che ha raccontato la sua esperienza personale attraverso l’attività portata avanti nello spazio dalla Ass. Altra Città, impegnata nella rigenerazione urbana a partire dall’impegno della comunità, che ha reso possibile il recupero di molti spazi del territorio eugubino.  Venerdì 5 marzo il caffè virtuale è stato offerto a ‘Più Hub Perugia’ insieme a tanti ragazzi di Gualdo. É stato un momento di confronto molto interessante: Più Hub non è solo un luogo di collaborazione ma anche un incubatore di idee, dedicato alla sensibilizzazione della comunità intorno alla co-progettazione e lo sviluppo di iniziative volte a far crescere le persone e le realtà in cui esse vivono. Con Gabriele Biccini, educatore ed innovatore impegnato nel progetto, è emerso come sia importante e a volte complesso riuscire coordinare tutte le parti di questi processi, ma anche come proprio da questo dipenda la riuscita di simili imprese, che nel loro particolare esempio hanno generato un significativo sviluppo economico. Molto coinvolgente è stato l’intervento di Sara Bodio, coach dell’associazione Risorse e Talenti, che ha guidato nella comprensione di cosa significhi trovare e costruire il proprio percorso di crescita, a partire dalle proprie motivazioni e dai propri punti di forza, per raggiungere obiettivi specifici. Venerdì 12 marzo, infine, c’è stato l’incontro con i ragazzi di Spazio Mod, un ambiente creativo e molto articolato nato nel 2017, capace di realizzare incredibili progetti di grafica e design dall’impatto formidabile. Un perfetto esempio è il lavoro svolto per Monacelli Italy, per il Comune di Gubbio riguardo al Palazzo dei Consoli e alla Chiesa di San Francesco della Pace detta “dei muratori” oltre che in occasione del centenario dell’apertura della Galleria Nazionale dell’Umbria, realizzando magnifici contenuti di realtà aumentata utilizzando tecnologie altamente innovative.

Gli appuntamenti non sono finiti, perché sabato 20 marzo alle ore 11 il Coworking Cafè vedrà protagonista Marco Matarazzi fondatore di Slope, realtà consolidata nel settore dello sviluppo di software gestionali nel campo dell’ospitalità. Nato a Gualdo Tadino, ingegnere informatico e imprenditore, Marco è titolare di due aziende con sede a Gualdo Tadino, Vendini S.r.l. e Slope S.r.l., quest’ultima ha come core business lo sviluppo e la commercializzazione dell’omonima soluzione software gestionale per hotel Slope.

Per registrarsi basterà compilare il seguente questionario:

https://forms.gle/YL391dapBpMgYe3s8

Per qualsiasi informazione potete scrivere una e-mail all’indirizzo coworkingsassuologualdotadino@gmail.com
oppure chiamarci ai seguenti numeri:

+393425490109 (Stefano)
+393338708829 (Chiara)