Gubbio: torna il Gubbstock Rock Festival

37

Gubbio: torna il Gubbstock Rock Festival. La rassegna è in programma il 25 e il 26 agosto

Il Gubbstock Rock Festival è un festival di musica rock e non solo,  giunto alla XXVII edizione, organizzato dal Comune di Gubbio – Assessorato alle Politiche Giovanili – Ufficio Informagiovani – in collaborazione con diverse realtà associative del territorio.

Il Festival, ad ingresso gratuito, tornerà il 25 e 26 agosto al Teatro Romano di Gubbio, scenario unico nel quale gruppi giovanili ed emergenti della zona potranno trovare spazio d’espressione, inclusione, partecipazione, scambio e crescita, realizzando quelle che sono da sempre le finalità della manifestazione e di tutti i servizi dell’Informagiovani del Comune di Gubbio.

Anche in questa edizione il Festival si arricchisce e dà spazio a varie iniziative collaterali, come COLLA (street poster art negli spazi di affissione pubblica in Piazza 40 Martiri), un Prefestival (serata musicale con band emergenti, il 23 agosto in piazza 40 Martiri) ed un  Dopofestival (25 e 26 agosto, jam session al Caffè del Teatro, aperta a tutti) oltre all’eccezionale connubio con il TAG. Tracce d’Arte Giovanile, quest’anno in versione estiva.

Negli ultimi anni il Festival ha allargato i suoi orizzonti ospitando nomi importanti come Fast Animals and Slow Kids, Altre di B, Sycamore Age, Calibro 35, Il Pan del Diavolo, C+C= Maxigross, Valerian Swing, Le Capre a Sonagli, /handlogic, Campos e La Gabbia, ma è sempre rimasto un’occasione di confronto e di incontro di chi ha passione per la musica, un punto di ritrovo, un evento che permette di accrescere la conoscenza di stili diversi e di talenti nascosti, un evento atteso e partecipato da un grande numero di giovani.

Quest’anno saranno 12 i gruppi che calcheranno il palco del Gubbstock, tra gli altri gruppi di rilevanza nazionale come Altre di B (25 agosto), Mariposa (26 agosto).

Altre di B

Sin dal loro debutto discografico nel 2011, Altre di B (noti anche come Altre) si sono assicurati un posto nella florida scena indipendente della loro città natale, Bologna, portando sul palco un suono vivace e vigoroso, combinato con concerti interattivi, polistrumentali e corali. Affermando l’inventiva degli Arcade Fire e l’energia dei The Vines come principali fonti di ispirazione, Altre di B immaginano la loro musica come un amalgama di rock nervoso, sorprendente e gioioso. Appassionati di calcio, come suggerisce il nome vintage, inseriti nelle line-up di alcuni dei più prestigiosi festival musicali (Sziget, Primavera Sound, SXSW, Europavox, Ypsigrock), il quartetto bolognese firma una musica disinibita con una forte dimensione euforica. Dopo numerose sessioni di registrazione raccolte in alcuni EP autoprodotti, Altre di B hanno pubblicato nel 2011 il loro primo disco DIY “There’s a million better bands” e hanno iniziato un tour in Italia ed Europa prima delle uscite di “Sport” (2014, DIY) e “Miranda!” (2017, Black Candy Records) e sei tour tra Nord America e Canada. Con l’incorporazione di sintetizzatori e cori, Altre di B hanno infine ampliato il loro orizzonte sonoro, estraendo un mix di stile post-punk, jangle e twee, e si preparano per l’uscita del loro quarto album nel 2020 per l’etichetta We Were Never Being Boring. Altre sono e saranno sempre Giacomo, Andrea, Giovanni e Alberto.

Mariposa

Per scrivere Liscio Gelli i Mariposa si sono avvalsi della collaborazione del cantante e autore siciliano Daniele Calandra, già negli Addamanera, da sempre amico e collaboratore dell’universo Mariposa in altri progetti collaterali come la serie radiofonica Magazzeno Bis prodotta tra il 2005 e il 2009. Daniele è a tutti gli effetti un membro della band. Nel disco (e nei concerti che seguiranno) c’è un altro gradito ritorno: Serena Altavilla riprende possesso del microfono dopo aver collaborato con la band nel 2012 per il progetto di autocover “Semmai Semiplaya” che i Mariposa avevano presentato da poco al Premio Tenco. Anche Serena è a tutti gli effetti parte della Mariposa Big Family.

Nel 2011 Alessandro Fiori ha diviso la strada da quella dei compagni per dedicarsi alla carriera solista. Per più di dieci anni i Mariposa (dall’originale formazione trio con Alessandro Fiori alla voce e Michele Orvieti e Gianluca Giusti alle tastiere) sono aumentati di numero di pari passo con le uscite discografiche. Enrico Gabrielli abbandona per la prima volta la musica classica per registrare il primo disco Portobello Illusioni; in Domino Dorelli (2002) arrivano il batterista Enzo Cimino e il chitarrista Rocco Marchi e, con la formazione a sei, i Mariposa registrano tutti i dischi fino al 2006. Dal 2007 entra a far parte della band il bassista e fantasista bolognese Valerio Canè (già nei 400 Colpi) e in sette i Mariposa danno alle stampe l’omonimo del 2009 e Semmai Semiplay nel 2011, partecipando ai più importanti festival italiani.

Con la pubblicazione di Liscio Gelli i Mariposa tornano per testimoniare la loro versione dei fatti avvalendosi della facoltà di suonare.

Di seguito il programma ufficiale del Gubbstock Rock Festival 2020

25 agosto dalle 20:00

Riccardo Bellucci                    (Gualdo Tadino)

when tigers used to smoke     (Umbertide, Città di Castello)

Loft                               (Gubbio, Cantiano, Bologna)

The wind shades                     (Gubbio, Foligno, Trevi)

Black Rainbow                       (Gubbio)

Altre di B

 

26 agosto dalle 20:00

Antonio Gabriele                    (Sigillo)
Arcani                                    (Montone, Perugia)
Soul Brothers                         (Gubbio)
Fun-krew                      (Gubbio)

The Phoenix’s Order               (Gubbio)
Mariposa

 

Nell’organizzazione del Festival saranno protagonisti i giovani volontari del Servizio Civile Universale e molti altri giovani volontari appassionati di musica, che da anni danno la spinta decisiva alla manifestazione.

Tutti gli eventi saranno organizzati nel rispetto delle direttive anti-Covid.

Nel periodo del Festival saranno proposte iniziative collaterali, sempre pensate e vissute dalle giovani generazioni del territorio:

Colla: 17-30 agosto; Gubbio, spazi di affissione pubblica di Piazza 40 Martiri

La musica vista attraverso la street poster art

Opere grafiche, visive e poesie di giovani artisti stampate su manifesti ed esposte nei dintorni del festival.

Gli artisti e le opere in esposizione:

Mattia Baldelli Passeri – La voce dell’ascolto

Gaia Berettoni – Dimmi

Lorenzo Diamantini – Sei musica, sei amica

Laura Di Paoli – Der Rattenfänger von Hameln

Lisa Fiorella – Alessandro Pannacci – Spartiti di coppia

Cristiano Giuseppe Schiavolini – Cosmo arcano

Elena Ridolfi – Polmone 2.0

TAG. Tracce d’Arte Giovanile. 5^ edizione:  21 agosto – 6 settembre; Gubbio e Gualdo Tadino

Diamo spazio alla creatività, diamo vita alla città. Rigenerazione urbana d’autore.

Eccezionalmente nel periodo estivo, tornano le esposizioni di opere di giovani artisti per una rivalutazione urbana d’autore dei centri storici di Gubbio e Gualdo Tadino.

Ecco i 6 progetti artistici in esposizione, selezionati attraverso il bando promosso dall’Informagiovani di Gubbio negli scorsi mesi :

         Gubbio

Dall’universo a Gubbio. Traperos – Parcheggio Multipiano via Fonte Avellana

La visione di Montefeltro. Leonardo Bocci – IAT, Sportello del Turismo

Close your eyes. Alessia Ricciarelli – Via del Fiume, Torrente Camignano

Stop and think. Kanza Assili – Via Cavour, Sottopassaggio Ex Seminario

Rethink life. Anastasia Monacelli – Caffè del Teatro

         Gualdo Tadino

Soul. Matteo Provvedi – El Grottino, foyer del Teatro Talia.

Venerdì 21 agosto alle ore 15:00, inaugurazione presso l’Ex Refettorio della Biblioteca Sperelliana e visita alle opere di Gubbio.

Sabato 22 alle ore 18:00 inaugurazione dell’esposizione presso la Paninoteca El Grottino, foyer del Teatro Talia a Gualdo Tadino.

Prefestival , 23 agosto, ore 21.00; Gubbio, Il Giardinetto di Piazza 40 Martiri

Serata musicale con giovani band emergenti.

In avvicinamento al festival, una serata di musica con i Sir Hudson Lowe, Touristi e Mr. Gulliver + Anes + BossOne.

Dopofestival: 25 e 26 agosto; Gubbio, Caffè del Teatro

Jam session aperta a tutti.

 

Oltre al punto informativo dell’ Ufficio Informagiovani e del Servizio Civile Universale, saranno presenti il punto informativo dell’Associazione Avis Gubbio, dell’Associazione Mentindipendenti, oltre ad un punto ristoro attivo tutti i giorni dalle ore 19.00.

COLLABORAZIONI

Servizio Civile Universale Progetto “Tocca a noi”, AVIS Gubbio, Associazioni Mentindipendenti

MEDIA PARTNER

RGM, TRG media