Coworking Cafè #2

30

Proseguono gli incontri di Coworking Cafè organizzati dal Coworking Sassuolo di Gualdo Tadino nell’ambito del progetto Well Tree, realizzato con il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia.

La mattina di sabato 20 marzo ha visto come ospite d’onore il giovane imprenditore gualdese Marco Matarazzi, ingegnere informatico titolare di due aziende con sede a Gualdo Tadino, Vendini Srl e Slope Srl, quest’ultima avente come core business lo sviluppo e la commercializzazione dell’omonima soluzione software gestionale per hotel Slope.
I ragazzi intervenuti hanno potuto conoscere più da vicino questa  realtà così articolata, che raccoglie attorno a sé svariate professionalità, tra ingegneri informatici, designer e copywriter, esperti di marketing, social media manager e tante altre figure altamente innovative, che rendono Slope una punta di diamante del settore.
La presenza di Marco ha fatto toccare con mano, anche se attraverso uno schermo, i segni di un’esperienza passata dalla Silicon Valley statunitense per arrivare a crescere e far fiorire una realtà fortemente radicata sul territorio umbro. L’imprenditore gualdese ha sottolineato come per lo sviluppo delle sue idee sarebbe stato prezioso avere a Gualdo Tadino uno spazio di Coworking come quello ora presente, in grado di mettere a disposizione dei giovani non solo strutture e attrezzature, ma soprattutto competenze e punti di riferimento per l’avvio d’impresa.

Venerdì 26 marzo è stata accolta con piacere la fotografa gualdese Tatiana Minelli, una ragazza che si è fatta riconoscere per la particolarità e la stravaganza del suo stile fotografico, i forti toni dei suoi lavori, ricchi di significato, in grado di trattare temi attuali profondamente toccanti, come il bullismo, l’accettazione del proprio corpo e delle sue imperfezioni, andando ad abbattere i tabù della società anche attraverso il nudo artistico.
Saltano all’occhio alcuni suoi scatti già pubblicati su importanti editoriali di moda, visibili sui social, con modelle professioniste, abiti e set importanti dai toni provocatori, che non lasciano spazio all’immaginazione. Nel corso dell’incontro i ragazzi si sono chiesti da dove venisse l’ispirazione poiché le immagini sono molto diverse tra di loro, sono di forte impatto visivo, ricche di significati e dettagli.
Tatiana ha risposto che le sue foto sono frutto della sua spontaneità e dei suoi stati d’animo. Ha parlato del suo percorso di dimagrimento, dell’accettazione del suo corpo e di come questo abbia dato forza alla sua autostima. Ha poi raccontato di stare lavorando ad un progetto sul bullismo verbale, tema da non sottovalutare nemmeno in questo periodo d’incertezza.

Nell’incontro del 27 marzo il Coworking Cafè ha ospitato Rossella Biagi e Federico Giovagnoli, rispettivamente direttrice e speaker di Radiophonica Perugia, famosa emittente web radio universitaria nata nel 2008 dall’idea di alcuni giovani intraprendenti in collaborazione con l’Università. I ragazzi presenti all’incontro hanno avuto modo di comprendere come si sia sviluppata questa realtà e come da questa tanti giovani abbiano avuto la possibilità di buttarsi a capofitto in un’esperienza unica nel ramo della comunicazione, come quella fatta da Federico, che si è trovato ad intervistare i suoi idoli musicali e tanti VIP, in particolare in occasione di eventi come la Festa della Rete. La Web radio ha consentito a Federico e tanti altri di entrare in contatto con personalità normalmente irraggiungibili come Carlo Cracco, crescendo nelle proprie competenze comunicative e non solo. Simili esperienze ci fanno carpire il valore di una sana comunicazione, in grado di far comprendere alla società il valore degli avvenimenti che in essa accadono.

Infine, venerdì 9 aprile il Coworking Cafè ha ospitato Serena Micheli, giovane gualdese laureata in mediazione linguistica e interpretariato, laureata presso la Scuola Superiore per Mediatori Linguistici di Perugia, stabilitasi a Cork, in Irlanda. Serena ha condiviso con i ragazzi del Coworking Sassuolo il suo percorso, raccontando dei suoi lavori per importanti multinazionali come Airbnb ed Epic Games, ricoprendo diverse posizione dal servizio clienti alla gestione dei dati personali, fino ad arrivare alla Apple dove fa parte della divisione Siri e si occupa del perfezionamento del software per la lingua italiana. Il colosso di Cupertino offre come noto molti benefits e percorsi di carriera estremamente dinamici per i dipendenti, anche nello svolgimento delle attività in smart-working, imposto dalle restrizioni a causa del Covid.

Il confronto con questi giovani professionisti è stato sicuramente interessante per i partecipanti del Coworking Sassuolo, che scalpitano per poter partecipare finalmente ad attività in presenza negli spazi messi a disposizione grazie al Progetto WELL TREE e mettersi alla prova.  Intanto gli appuntamenti online proseguono. Il Coworking Sassuolo di Gualdo Tadino invita tutti a restare connessi per rimanere aggiornati con le sue attività.